Home » Lantica arte di trovare la strada: Osservare e leggere la natura per imparare a orientarsi by Tristan Gooley
Lantica arte di trovare la strada: Osservare e leggere la natura per imparare a orientarsi Tristan Gooley

Lantica arte di trovare la strada: Osservare e leggere la natura per imparare a orientarsi

Tristan Gooley

Published
ISBN :
Kindle Edition
270 pages
Enter the sum

 About the Book 

Tristan Gooley non ha scritto un semplice libro sul viaggio e sullorientamento, ma unopera raffinata sullosservazione della natura e sul piacere della sua scoperta. Lantica arte di trovare la strada attinge alla storia, alla scienza, al mito e alMoreTristan Gooley non ha scritto un semplice libro sul viaggio e sullorientamento, ma unopera raffinata sullosservazione della natura e sul piacere della sua scoperta. Lantica arte di trovare la strada attinge alla storia, alla scienza, al mito e al folclore per introdurci a un sapere prezioso e ancestrale: la capacità di viaggiare facendo ricorso esclusivamente ai segnali dellambiente che ci circonda. La «navigazione naturale» - il viaggio senza cartine, bussola o GPS - comporta una nuova visione del mondo, che mette in gioco tutti i cinque sensi. Per capire dove si è e qual è la direzione giusta- interpretare gli effetti di sole, vento e acqua- orientarsi ovunque, in campagna e in città, nei boschi e sul mare, nel deserto o sulla neve.Preciso nella descrizione scientifica ed evocativo nella divagazione letteraria, Gooley ci rivela come un viaggio, o anche una semplice passeggiata, possa trasformarsi in unavvincente esperienza fisica e mentale.- È possibile viaggiare con il solo aiuto degli elementi naturali?- Che cosa ci insegna la curvatura di un albero?- Come riconoscere il nord guardando una pozzanghera?- Che cosa rivela la sabbia sotto i nostri piedi durante la marea?- Come ci può aiutare in città la disposizione di una chiesa o di un campo da tennis?Informazioni, notizie e suggerimenti per ritrovare le sensazioni dei grandi esploratori del passato e imparare a orientarsi come un tuareg nel deserto, un eschimese sui ghiacci o un marinaio polinesiano nel Pacifico.